Come riportato dal sito China Topix, il fondo di investimento City Football Group (CFG) è in trattativa per rilevare una squadra della Chinese Super League, a Pechino o Shanghai.

I citizens continuano la loro espansione a est, dove hanno già istituito il Melbourne City nella A-League australiana e hanno investito nelle quote dei Yokhoama F. Marinos, oltre ad avere la propria franchigia nella MLS, i New York City.

Al momento, nella CSL vi sono due squadre a Shanghai, i Blue Devils dello Shenhua e le Metal Eagles dell’International port Group, ma gli ultimi rumors indicano che le attenzioni del City, a un anno di distanza tornano a Pechino, esattamente al Beijing Guoan, dove sembra che le trattative siano in stato avanzato.

La strategia è finalizzata a potenziarsi nel ricchissimo mercato asiatico. Il CFG ha recentemente istituito un proprio ufficio a Shanghai, che si aggiunge a quelli già esistenti Singapore, Tokyo, Melbourne, e Abu Dhabi.

Tom Glick, chief commercial officer del CFG ha dichiarato a China Topix: “Il football gioca un ruolo cruciale dal punto di vista sportivo e culturale nel sudest asiatico, la metà dei tifosi del Manchester City risiede in Asia. La proprietà ha una visione ben chiara per la creazione di un network vincente e sostenibile”.