Si è disputata tra lunedì e martedì la quarta giornata della West Zone dell’AFC Champions League. Rapida carrellata della situazione: sono in netta crescita le compagini qatariote, mentre il movimento saudita si conferma uno dei migliori del continente. Non vanno bene le emiratine, e giornata difficile anche per Teheran. Infine, potremmo definire le uzbeke e l’iraqena Al Zawraa come le mine vaganti dei rispettivi gironi.

Di seguito il racconto e gli highlights delle otto partite della West Zone.

Gruppo A

Lo Zob Ahan è la squadra che sta facendo il miglior cammino nella competizione, con 10 punti conquistati in 4 partite. Complice forse il cammino nel campionato locale che non ha altro da dire, vista l’ormai certa stagnazione nel centro classifica a 4 giornate dal termine. I biancoverdi battono 2 a 0 l’Al Wasl, che sembra volersi prendere a tutti i costi l’ultimo posto nel girone. Nell’altra gara i sauditi dell’Al Nasr Riyadh strappano all’ultimo minuto una vittoria preziosissima sul campo dell’Al Zawraa, così da rientrare prepotentemente nella corsa per il secondo posto, dopo aver iniziato l’AFC Champions League con due sconfitte.

Classifica: Zob Ahan (Irn) 10, Al Nasr Riyadh (Sau) 6, Al Zawraa (Irq) 4, Al Wasl (Uae) 3

AL ZAWRAA-AL NASR RIYADH 1-2 (30′ Abdulnabi\56′ Al Shehri, 98′ Al Farshan)

ZOB AHAN-AL WASL 2-0 (2′ Cheraghali, 15′ Motahari)

Gruppo B

Quattro gol dell’esterno alto classe 92’ Leonardo ribaltano il doppio vantaggio avversario permettendo agli emiratini dell’Al Wahda di balzare al comando del girone. Gran prova di forza dell’Al Rayyan, che non riesce però a portare a casa neanche un punto. Nell’altra sfida pareggio d’”oro” per il Lok. Tashkent, che mantiene così l’imbattibilità casalinga nel torneo. Per l’Al Ittihad FC, invece, si sta per concludere una stagione da capogiro: salvezza ancora da raggiungere a due giornate dal termine del campionato, mentre la campagna continentale sembra andare decisamente meglio.

Classifica: Al Wahda (Uae) 9, Al Ittihad FC (Sau) 7, Lok. Tashkent (Uzb) 4, Al Rayyan (Qat) 3

AL WAHDA-AL RAYYAN 4-3 (8′, 56′, 82′, 89′ Leonardo\2′ Soria, 6′, 21′ Rivas)

LOKOMOTIV TASHKENT-AL ITTIHAD FC 1-1 (36′ Abdukholiqov\12′ Romarinho)

Gruppo C

Una perla di Sebastian Giovinco permette all’Al Hilal di voltare pagina dopo la sconfitta in finale di Arab Club Champions Cup, prendendosi il primo posto del girone. Ora testa alla semifinale di King Cup di venerdì 26. L’Esteghlal non riesce a ripete il risultato dell’andata contro i sauditi, ma rimane comunque in corsa per il secondo posto. Il campionato qatariota si sta alzando di livello, e a dimostrarlo è anche l’Al Duhail, che con il solito Almoez vince troppo facilmente ai danni dell’Al Ain. Squadra quest’ultima quasi irriconoscibile in seguito alla partenza del coach Mamic: dopo l’addio alle speranze di vittoria del campionato, salutano probabilmente anche l’AFC Champions League.

Classifica: Al Hilal (Sau) 9, Al Duhail (Qat) 7, Esteghlal F.C. (Irn) 4, Al Ain (Uae) 2

AL HILAL-ESTEGHLAL F.C. 1-0 (51′ Giovinco)

AL AIN-AL DUHAIL 0-2 (3′ Almoez, 66′ El Arabi)

Gruppo D

È uno dei gironi più divertenti del torneo, in cui troviamo quattro squadre nel giro di 3 punti. Il risultato è difficilmente pronosticabile, ma una cosa è certa: l’imbattibilità della squadra di casa. Tutte le squadre, infatti, stanno mantenendo imbattute le mura amiche. L’Al Sadd vince contro la mina vagante del Pakhtakor, e sembra inserirsi tra le pretendenti per la vittoria finale. Vittoria importantissima anche per l’Al Ahli SC, in una gara in cui il Persepolis meritava forse qualcosa di più.

Classifica: Al Sadd (Qat) 7, Al Ahli SC (Sau) 6, Pakhtakor (Uzb) 5, Persepolis (Irn) 4

AL SADD-PAKHTAKOR 2-1 (9′ Xavi, 87′ Bounedjah\30′ Krimets)

AL AHLI SC-PERSEPOLIS 2-1 (30′, 83′ Al Soma\93′ Khalilzadeh)