Risultato sorprendente in questi quarti di finale della Asian Cup 2019: il Qatar avanza nel torneo dopo aver eliminato la Corea del Sud di Son Hueng Min. Il Team Bento, che aveva i favori del pronostico, si deve arrendere alla rete di Hatim Abdelaziz, al termine di una patita che ha visto la squadra araba meritare decisamente la vittoria raggiungendo per la prima volta nella storia le semifinali.

Nella prima frazione di gioco la Corea del Sud cerca di fare la partita dettando i ritmi e tenendo il pallone per la maggior parte del tempo (65%) senza però mai riuscire a penetrare la solida difesa del Qatar, molto attenta a non concedere limpide occasioni da gol, se non tiri da fuori area. Il Team Bento affida ancora la regia al 22enne Hwang In Beom, cercando di allargare le maglie della difesa avversaria con lanci lunghi per cambiare fronte di gioco sfruttando gli esterni Jong Ju e Lee Chung, ma la strategia non si rivela essere troppo efficace. Altra arma che tenta di utilizzare la Corea è quella del gioco aereo con le sponde dell’attaccante Ui Jo Hwang e del centrale difensivo (sui calci piazzati) Kim Min Jae. La principale occasione, generata da un calcio piazzato, è un tiro a giro da fuori area di Hwang in Beom che però non centra lo specchio della porta. Il Qatar prova a colpire in ripartenza, ma Akram Afif e Ali Almoez sono troppo isolati in avanti. 

Nella ripresa il Qatar cerca di alzare il baricentro e la partita si accende con occasioni da ambo le parti. La Corea del Sud va vicina al gol in un paio d’occasioni, dapprima con l’attaccante Ui Jo Hwang, che non riesce a finalizzare un contropiede, mentre l’esterno offensivo Lee Chung Yong sbaglia a porta quasi vuota arrivando in corsa sulla deviazione del portiere. Successivamente è il terzino sinistro Jin Su Kim (colui che ha segnato la rete decisiva con il Bahrain) a tentare la fortuna su calcio di punizione, ma il suo tentativo colpisce l’incrocio dei pali. La Corea del Sud sembrava essere tornata in totale controllo della partita, ma al 79′ il tiro dalla distanza del centrocampista Hatim Abdelaziz beffa Seung Gyu Kim facendo esplodere di gioia il Qatar. Dopo pochi secondi la Corea trova il pareggio con tiro al volo di Ui Jo Hwang, ma il guardalinee e successivamente il VAR annullano la rete per fuorigioco.

Il Qatar dunque avanza in semifinale raggiungendo la TOP4 asiatica per la prima volta nella sua storia, eliminando una delle squadre favorite alla vittoria finale del torneo, che annoverava fra le proprie fila il miglior giocatore asiatico. La prova difensiva di Bassam Al Rawi è stata ancora una volta esaltante, avendo annullato praticamente Son Hueng Min, la stella del Tottenham, ma è il collettivo qatariota ad essere esaltato, con una prova estremamente solida che permette ancora di tenere la porta di Saad Al Sheeb inviolata in questo torneo. La gioventù allenata dallo spagnolo Felix Sanchez ha tutte le carte in regola e sopratutto il talento per sognare ancora più in grande.

QATAR-COREA DEL SUD 1-0 (78′ Hatim Abdelaziz)