Cosa significa derby mancato? Magari due squadre della stessa città o provincia, militanti in categorie differenti, nella quale, una delle due non riesce ad ottenere una promozione per un pelo, il che l’avrebbe portata ad affrontarsi con i rivali territoriali. Non è questo il caso di Beijing Renhe e Guizhou Hengfeng. Le due squadre si situano a migliaia di chilometri di distanza l’una dall’altra: la prima si situa nella capitale, a nordest della Cina, mentre la seconda nella provincia sud occidentale di Guizhou; in mezzo c’è un continente.

Quella del Beijing Renhe è una storia anomala. I neroarancio, neopromossi in Chinese Super League, nel corso della loro storia, iniziata nel 1995 a Shanghai, come avevamo spiegato in quest’articolo per l’Ultimo Uomo, ha militato anche a Xi’an (nord della Cina), nel Guizhou e infine a Pechino. Tutti questi movimenti sono stati dettati dagli interessi dell’azienda proprietaria, la Renhe Commercial Group (proprietaria anche del Reading Inghilterra e del KSV Roeselare in Belgio), che costruisce centri commerciali in tutto il paese.

Il Beijing Renhe ha giocato a Guizhou per quattro stagioni, dal 2012 al 2015, raccogliendo anche importanti trofei avendo vinto la Coppa Nazionale e la SuperCoppa (rispettivamente nel 2013 e nel 2014) battendo in entrambe l occasioni il Guangzhou Evergrande di Marcello Lippi. Dopo l’ottimo campionato del 2014 accade però l’inspiegabile: l’anno successivo il Guizhou Renhe retrocede concludendo la Chinese Super League al 15mo posto.

Per i tifosi oltre al danno la beffa dato che vedono la propria squadra emigrare a Pechino. L’unica soluzione, a seguito di questo tradimento (nel 2012 la media dei tifosi allo stadio era stata di ben 29.000), i supporters si vedono costretti loro stessi ad emigrare la loro passione calcistica per il Guizhou Hengfeng, che al tempo militava in League One.

Risultati immagini per fengtai stadium
Fengtai Stadium, agosto 2016, la prima stagione a Pechino per il Renhe

Nel 2016 si è svolto il primo ex derby in seconda serie, e nella partita d’andata, giocatasi all’Olimpico di Guiyang, il Beijing Renhe è stato pesantemente contestato dai suoi ex tifosi. Alla fine di quella stagione fu il Guizhou Hengfeng a conquistare la promozione concludendo il campionato al secondo posto alle spalle del Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro.

Oggi entrambe le squadre si ritroveranno a Pechino, allo stadio di Fengtai, dove la cultura calcistica è ancora tutta da costruire dato che la fanbase della capitale cinese è devota al Guoan. Entrambe le squadre vengono da momenti un po complicati: il Guizhou Hengfng di Gregorio Manzano e con l’attaccante Steve Trawally ha raccolto una sola vittoria in queste prime cinque giornate, mentre il Beijing Renhe è reduce da due pesanti sconfitte consecutive, il 4-0 nel primo derby di Pechino della storia in Super League e lo 0-2 interno contro lo Shenhua.