Il calciomercato è definitivamente decollato in Cina in quest’ultima settima che si è aperta con l’addio del leggendario Wu Lei, che lascia lo Shanghai Sipg per approdare ne La Liga con la maglia dell’Espanyol. A seguire, altri importantissimi annunci, come quello riguardante Fellaini, che arriva allo Shandong Luneng, ma sopratutto la svolta della naturalizzazione dei calciatori cinesi di seconda generazione, con Nico Yennaris e John Saeter che approdano al Beijing Guoan e Roberto Sichuo al Guangzhou Evergrande.

Tabella trasferimenti transfermarkt:
-Chinese Super League (clicca qui)
-China League One (clicca qui)

Chinese Super League

La notizia della settimana naturalmente è quella riguardante Wu Lei, MVP e capocannoniere della Chinese Super League con la maglia dello Shanghai Sipg che si trasferisce all’Espanyol, club di proprietà della cinese Rastar Group.

Leggi anche: La leggenda del calcio cinese che forse non conoscete

Al termine della partita vinta contro la Sampdoria, l’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, ha annunciato l’addio del capitano Marek Hamsik. Lo slovacco, che era vicino al trasferimento in Cina sin da questa estate, la prossima settimana diventerà un giocatore del Dalian Yifang, club nel quale milita Yannick Carrasco.

Si conclude nel migliore dei modi il processo di naturalizzazione attuato dal Beijing Guoan che si aggiudica le prestazioni di due cinesi di seconda generazione, ovvero John Hou Saeter (21), proveniente dallo Stabek (campionato norvegese), pagato un milione di euro, e Nico Yennaris (25), centrocampista del Brentford (Championship inglese) con un esborso da 5.5 milioni. Entrambi i calciatori conteranno come cinesi.

La campagna di rafforzamento delle Imperial Guards riguarda anche un importante colpo in difesa, con Kim Min jae (22), reduce da una splendida Asian Cup con la Corea del Sud (due gol segnati) che si aggrega alla squadra di Roger Schmidt per 5.25 milioni di euro pagati al Jeonbuk. Sul centrale difensivo era forte anche la concorrenza del Watford.

Leggi anche: Nico Yennaris: 中国人, il volto della nuova Cina

Altro grande colpo della settimana è quello di Maoruane Fellaini (31), che passa dal Manchester United allo Shandong Luneng per 12 milioni di euro. Il nazionale belga può andare a comporre una coppia d’attacco di giganti con Graziano Pellè oppure giocare a centrocampo. In Chinese Super League fra i nazionali del Belgio sono presenti anche Yannick Carrasco (Dalian Yifang) e Mousa Dembele (Guangzhou R&F)

Inizia l’opera di rinnovamento del Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro che mette a segno quattro importanti colpi di mercato per il futuro. Il primo segue la via della naturalizzazione inaugurata dal Beijing Guoan con l’arrivo di Roberto Sichuo (21) ala sinistra nata e cresciuta in Perù dove militava per il club Universitario (20 presenze e due gol nell’ultima stagione). Il colpo più importante è quello di Wei Shihao, classe 1995 dal talento che ancora deve sbocciare, che ha trascorso l’ultima stagione al Beijing Guoan (2.6 milioni di euro il costo del trasferimento). Arrivano a Canton anche Zhunyi Gao (23), dall’Hebei Fortune e Shaocong Wu (18), proveniente dai giapponesi del Shimizu Pulse.

Colpn di mercato importante per il Tianjin Teda che rafforza l’attacco con l’approdo del tedesco Sandro Wagner, pagato al Bayern Monaco 5 milioni di euro. In questa stagione il tedesco fra Bundesliga e Champions aveva messo a segno 10 presenze senza mai andare in gol. Sandro andrà a formare una coppia d’attacco con il ghanese Acheampong agli ordini del connazionale Uli Stielike. In rosa è presente anche il tedesco Felix Bastians nel ruolo di difensore centrale.

Dopo l’approdo di Mousa Dembele, il Guangzhou R&F continua a rinnovare l’ossatura straniera con l’acquisto di Dia Saba, attaccante proveniente dall’Hapoel Be’er Sheva. Con la maglia del Blue Lions Dia Saba troverà il connazionale Eran Zahavi, capocannoniere della CSL nel 2017 con 27 reti. L’ex Hapoel è stato pagato 4.37 milioni di euro, a fargli posto è stato il brasiliano Urso Junior, il quale si è svincolato dal club.

Doppio acquisto straniero per il Wuhan Zall, il club neopromosso allenato dal cinese Li Tie (ex giocatore dell’Everton). Il primo nuovo acquisto è il brasiliano Baptistao, proveniente dall’Espanyol (pagato 5.8 milioni di euro). In questa stagione il rapporto con il gol per Baptistao non è stato molto proficuo, con due soli centri in 20 presenze. Li Tie riabbraccia anche Stephane M’bia, il centrocampista camerunense passa dal Tolosa nella Ligue 1 al Wuhan Zall. Per M’bia si tratta di un ritorno in Chinese Super League dopo la prima esperienza all’Hebei Fortune, proprio sotto la gestione Li Tie.

China League One

Anche in seconda divisione un calciatore cinese lascia il proprio club per l’estero, si tratta di Ji Xiaoxuan, eletto MVP della scorsa stagione di China League One (fra mille polemiche), che passa al club di Ligue 2, l’Auxerre, di proprietà della cinese ORG Pakaging.

Secondo quanto emerso nelle ultime ore, il suo ex club, lo Zhejiang Yiteng, è stato retrocesso d’ufficio in China League Two per la mancanza di infrastrutture adeguate. Al suo posto tornerà in China League One lo Xinjiang Tianshan di Antonio Reyes.

I nuovi volti straniero di questa settimana di mercato in China League One sono quello del spagnolo Tana, che passa dal Las Palmas allo Zhejiang Greentown per soli 500mila euro; e del serbo Mladen Kovaceviv, ufficializzato dal club neopromosso, il Nantong Zhiyun.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.