La sessione di calciomercato si è ufficialmente aperta in Cina il primo luglio con delle trattative che ci hanno lasciato frastornati, sopratutto da parte del Guangzhou Evergrande che si appresta a riabbracciare Elkeson come calciatore naturalizzato. Non solo, questa è stata anche la settimana degli approdi di Rafa Benitez al Dalian Yifang e di Yaya Toure al Qingdao Huanghai. Ecco dunque tutte le ufficialità fra Chinese Super League e China League One

Transfermarkt CSL: clicca qui
Transfermarkt CL1: clicca qui

IL GUANGZHOU EVERGRANDE COMPRA TUTTI

Il Guangzhou Evergrande come al solito ha messo in subbuglio il calciomercato , questa volta in maniera più netta rispetto al passato e i due acquisti effettuati dalla squadra di Fabio Cannavaro in ottica naturalizzazione rischiano di scavare un solco fra le Tigri del Canton ed il resto della lega nei prossimi anni.

L’Evergrande ha riportato a Guangzhou l’attaccante brasiliano Elkeson (29) acquistandolo dallo Shanghai Sipg, mentre dal Chongqing Dangdai ha rilevato Fernando Henrique (26), per 10 milioni di euro. Entrambi i brasiliani possono ottenere il passaporto cinese in accordo con i requisiti di residenza della FIFA (cinque anni consecutivi nel paese target), Elkeson già da quest’anno, mentre Fernando può avviare le procedure a partire dal 2020.

Elkeson, autentica leggenda del Guangzhou Evergrande (76 gol in 111 partite fra cui due finali di Champions decise), nella stagione 2016 era passato allo Shanghai Sipg per la cifra allora record della lega, di 18 milioni di euro. L’attaccante ex Botafogo sarebbe andato in scadenza di contratto al termine di questa stagione, ma lo Shanghai Sipg non era disposto ad accogliere le richieste di aumento del giocatore, da 6 a 10 milioni di euro a stagione, così è intervenuto l’Evergrande, che ha strappato Elkeson ai diretti concorrenti per il titolo, garantendogli il lauto stipendio e avviando il processo di naturalizzazione. Forse già da settembre potremo vedere Elkeson vestire la maglia della Nazionale Cinese come primo calciatore a non avere rapporti di sangue con il paese asiatico.

Lo Shanghai Sipg, vistosi privato di una delle proprie punte di diamante, ha virato i propri interessi sull’attaccante austriaco Marko Arnautovic del West Ham. Per il club è pronta un’offerta da 22,5 milioni di sterline.

Fernando Henrique invece è ancora al suo quarto anno in Cina e dovrà attendere la prossima stagione per ottenere il passaporto. L’Evergrande lo ha acquistato dal Chongqing Dangdai per 10 milioni di euro e garantito al calciatore la stessa cifra per l’ingaggio stagionale. Fernando, molto probabilmente verrà girato in prestito al Beijing Renhe, avendo la squadra di Cannavaro tutti gli slot già occupati per gli stranieri con Paulinho, Ricardo Goulart, Anderson Talisca e Park Ji Sung, mentre il difensore inglese Tyas Browning dovrebbe ricevere il passaporto cinese a breve (per rapporti di parentela).

Insomma, con il volere di Marcello Lippi, il Guangzhou Evergrande sta allestendo una squadra veramente invincibile, con potenzialmente tre brasiliani naturalizzati a cinesi al massimo per il 2021, quali Fernando Luiz, Elkeson e Ricardo Goulart, oltre al difensore Tyas Browning, a cui aggiungere gli slot normalmente consentiti per gli stranieri.

 

BENITEZ AL DALIAN YIFANG

Lo scorso martedì, il Dalian Yifang ha ufficializzato la rescissione del contratto con l’allenatore coreano Chooi Kang Hee per poi presentare lo stesso pomeriggio Rafa Benitez. L’allenatore spagnolo non ha rinnovato il contratto che lo legava al Newcastle ed ha firmato con il club cinese per ben 12 milioni di euro all’anno divenendo così il secondo tecnico più pagato al mondo.

Il Dalian Yifang è in una situazione molto complessa, 17 punti in 15 gare, a +6 dalla zona retrocessione e -8 dal quarto posto che significherebbe qualificazione in Champions, ma sopratutto uno spogliatoio in forte tensione con il caso di Yannick Carrasco, accusato nelle ultime settimane di scarso impegno, oltre ad un Marek Hamsik non ancora pienamente adattato al nuovo contesto. Rafa Benitez ritroverà a Dalian proprio lo slovacco dopo i due anni trascorsi assieme al Napoli.

Vedremo per quanto tempo permarrà Benitez in uno degli ambienti più caotici di Cina, con il club che ha visto il general manager Zhou Jun tornato allo Shanghai Shenhua. Nelle ultime tre stagioni il Dalian Yifang ha cambiato ben 7 allenatori con Benitez che si pone come il terzo ex real Madrid dopo Lopez Caro (oggi allo Shenzhen kaisa) e Bernd Schuster.

 

KYUNG WON E GIL SALUTANO LA CINA

Lo scorso turno di campionato è stato l’ultimo sia per il brasiliano Gil che per il sudcoreano Kyung Won, giocatori rispettivamente di Shandong Luneng e Tianjin Tianhai.

https://twitter.com/LoveLNTS/status/1145609651540467712

Il difensore brasiliano lascia Jinan dopo tre stagioni e mezzo nel quale si è posto come uno dei migliori difensori del campionato, tornando in patria per motivi personali, dove ha firmato con il suo vecchio club, il Corinthians.

Kwon Kyung Won, oramai ex difensore del Tianjin Tianhai, lascia dopo due anni e mezzo in quanto deve rientrare in patria per il servizio militare obbligatorio. Il difensore concluderà la stagione al Jeonbuk Hyundai prima di trasferirsi nella squadra dell’esercito, il Sangju Sangmu.

 

CAMBIA TUTTO ALLO SHANGHAI SHENHUA

Momento difficile per i Blue Devils di Shanghai con l’allenatore Quique Sanchez Flores che ha dato le dimissioni e il conseguente arrivo del coreano Choi Kang Hee, il quale ha appena rescisso con il Dalian Yifang. Proprio dalla squadra di Dalian torna allo Shanghai Shenhua il controverso e contestato general manager Zhou Jun, figura sicuramente non apprezzata dalla tifoseria, accusato di fare solo i propri interessi personali ingaggiando calciatori solo per le connessioni con gli agenti.

Intanto continuano i rumors attorno ad un eventuale colpo straniero che possa rinvigorire una squadra che si trova ad un solo punto dalla retrocessione. Dalla scorsa settimana si parla di un’offerta irrinunciabile per El Shaarawy, ma secondo quanto riportato dai media locali, si starebbero valutando profili già in Chinese Super League come Eran Zahavi del Guangzhou RF o Mushekwi del Dalian Yifang. L’ultima voce, forse quella più concreta, riguarda l’attaccante coreano Kim Shin Wook, il quale ha un rapporto di lunga data con Choi Kang Hee quando questi era allenatore del Jeonbuk Hyundai.

 

JOHN MARY ALLO SHENZHEN KAISA

Nella giornata di martedì lo Shenzhen Kaisa ha annunciato l’ingaggio del camerunese John Mary dal Meizhou Hakka, club della China League One, pagando il cartellino 4.5 milioni di euro. John Mary era il capocannoniere della League One con 12 gol in questa stagione e lo scorso anno è stato il miglior marcatore del campionato con 24 centri. Una vera macchina da gol con il Meizhou Hakka (36 in 43 gare) che avrà ora l’opportunità di mettersi in mostra in prima divisione.

 

IL QINGDAO HUANGHAI UFFICIALIZZA YAYA TOURE

https://twitter.com/YayaToure/status/1146356665274515456

Dopo due mesi di attesa, nei quali Yaya Toure si è allenato con l’attuale capolista della China League One, il Qingdao Huanghai, è finalmente arrivata l’ufficialità dell’ingaggio. Il 36enne ivoriano dopo l’esperienza all’Olympiakos riparte dalla seconda divisione cinese in una sfida molto suggestiva che potrebbe vederlo esordire già in questo weekend.

 

LO ZHEJIANG GREENTOWN HA ESONERATO SERGI BARJUAN

Lo Zhejiang Greentown ha esonerato Sergi Barjuan, ex leggenda del Barcellona. Lo spagnolo lo scorso anno ha mancato l’accesso alla Chinese Super League all’ultima giornata e quest’anno a metà campionato si ritrova al sesto posto a soli due punti dal secondo posto. Un esonero forse troppo precoce dato che il club di Hangzhou è in piena lotta promozione