Ogni settimana il calcio cinese ci offre episodi grotteschi che collimano con le grandi ambizioni del paese asiatico in questo sport. Scrive bene Cameron Wilson, quando lo scorso primo aprile, su wildeastfootball.net, sosteneva che non c’era bisogno di inventarsi degli scherzi per il Pesce d’Aprile, perchè quando si parla di calcio cinese ogni giorno emerge una notizia od una situazione assolutamente surreale. La scorsa settimana non si è disputata la partita del quarto turno fra Wuhan Zall e Henan Jianye a causa delle pessime condizioni del campo del Wuhan Sports Center. La Chinese Football Association ha disposto il rinvio del match solo 24 ore prime, quando i fan dell’Henan  erano già arrivati in città, sobbarcandosi una lunga trasferta fra biglietti del treno ed hotel.

Non è stato inoltre possibile spostare il match in un altro stadio della città, in quanto sia al Xinhua Lu che al Zhuankou si stanno svolgendo lavori di ristrutturazione per i World Military Games, mentre all’Hankou Cultural Stadium si  stava svolgendo il Four Nations Tournament che vedeva coinvolta la nazionale femminile cinese.

E’ incredibile l’inefficienza della Chinese Football Association, per quanto riguarda la tempistica di voler rinviare il match, dato che le condizioni del campo erano ben note da giorni. Così come non ci si capacita di come sia il Wuan Zall (per quanto riguarda la manutenzione), che il fornitore GreenField nel giro di un paio di mesi siano stati in grado di distruggere letteralmente il campo da gioco. Sul canale youtube del fornitore vi è un video nel quale è descritto il metodo con il quale avrebbero dovuto sviluppare un manto erboso…. ma la parte più divertente è quando appare la schermata: ‘The Result?’

La Chinese football Association ha deciso di spostare la partita a maggio, ma come evidenziato dal loro stesso regolamento (capitolo 3, articolo 13) la partita dovrebbe essere vinta a tavolino dall’Henan Jianye per 0-3. Il club dell’Henan infatti ha diramato un comunicato ufficiale nel quale ha richiesto l’assegnazione della vittoria, in quanto il club avversario si è mostrato non professionale nella gestione e manutenzione del campo, non permettendo il regolare svolgersi del match.

Questa storia evidenzia la poca cura e poca attenzione alle cose più basilari da parte dei club e della Federazione, che sono tutto, meno che professionali. Infatti, come è andata a finire questa storia? Il campo è stato verniciato di verde per nascondere le imbarazzanti condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.