Lo avevamo lasciato lo scorso maggio a celebrare la terza Champions League di fila con il Real Madrid. Dopo tre anni di grandi successi Zinedine Zidane ha lasciato il proprio ruolo di allenatore alle merengues in una decisione che ha lasciato tutti gli addetti ai lavori abbastanza sbalorditi. “Questa squadra deve continuare a vincere e serve un cambio. Serve un’altra metodologia di lavoro e per questo ho preso questa decisione” aveva dichiarato l’ex pallone d’oro. “Non sono stanco di allenare, ma ho passato qui tre anni e il tempo è finito. Non cerco un’altra squadra”.

Nei mesi successivi si sono susseguiti rumors su una sua possibile futura destinazione: si è parlato di Juventus, Milan, Manchester United e addirittura la nazionale qatariota, ma fino ad ora, queste opzioni si sono rivelate essere solamente chiacchiere da bar. L’unica certezza che abbiamo sul futuro di Zidane, è che ora sta investendo sulla propria immagine personale grazie al ruolo di brand ambassador di Adidas, e settimana scorsa, ha visitato la Cina fra Hangzhou e Pechino, partecipando ad una serie di manifestazioni e interviste su programmi tv.

Continua la lettura su China Files

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.