China Files – il calcio sugli altopiani del Tibet

Davanti alla vastità di un paese come la Cina, con la maggior concentrazione di squadre professionistiche ubicate nella costa est e sud del paese, ci si dimentica che il calcio ha un ruolo molto importante anche nelle zone più remote dell’ovest, fra gli altopiani e i deserti del Tibet.

In questi anni abbiamo imparato a conoscere il club Xinjiang Tianshan, della provincia autonoma Uigura, al confine con il Kazakistan, ma ora, nel professionismo cinese, potrebbe fare il suo ingresso una squadra proveniente dal Tibet.

Il Lhasa Chengtou, squadra della capitale tibetana, ha battuto nello spareggio promozione lo Shanxi Xindu sul punteggio di 2-1, conquistando così la promozione nella China League Two, la terza divisione professionistica cinese.

Il club è stato fondato nel 2017 e comprende sia giocatori tibetani, che di etnia Han. Già lo scorso anno il Lhasa Chengtou aveva conquistato la promozione in League Two, ma la Chinese Football Association aveva bloccato il passaggio di categoria per motivi infrastrutturali. Infatti, il Lhasa Cultural Sports Center Stadium (impianto da ben 20.000 posti) si situava a 3600 metri di altitudine, un’altezza eccessiva per poter disputare gli incontri e inoltre la superficie del campo era sintetica, mentre la CFA richiede campi in erba naturale.

Continua la lettura su ChinaFiles

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial