Il 10 settembre è stata una data storica per tutto il calcio cinese, con il brasiliano Elkeson, che ha fatto il suo debutto con la maglia della Nazionale Cinese nella seconda giornata delle qualificazioni asiatiche contro le Maldive.

Vittoria esterna per 0-5 e doppietta personale, non poteva esserci miglior inizio per Elkeson, nuovo cittadino della Repubblica popolare Cinese e nuovo attaccante della Nazionale di Marcello Lippi. L’attaccante del Guangzhou Evergrande ha fatto il suo debutto da calciatore naturalizzato con la Cina nelle qualificazioni asiatiche per Qatar2022 nelle seconda giornata del gruppo A, contro le Maldive.

Elkeson ha dato un grande contributo alla vittoria, sacrificandosi sulla fascia sinistra, nel 4-2-3-1, in una batteria di trequartisti composta anche da Wu Xi e Wu lei, alle spalle dell’unica punta Yang Xu. Elkeson ha dato il via all’azione che ha sbloccato le marcature nel primo tempo, con rete di Wu Xi (Jiangsu Suning), mentre nella ripresa, ha trasformato un calcio di rigore e siglato nel recupero il quinto gol di giornata.

L’avversario, le Maldive, era certamente modesto, e per capire il reale valore di questa Cina con Elkeson in campo dovremo attendere confronti maggiormente impegnativi, come quello della Siria, inserita nello stesso girone della Cina (che ha rifilato un 5-2 alle Filippine alla prima giornata), ma nonostante tutto, i segnali giunti dalla partita sono molto incoraggianti, con un gruppo totalmente nuovo rispetto a quello che partecipato alla Coppa d’Asia e con un gioco nettamente più propositivo, in linea con le precedenti amichevoli di giugno contro Filippine e Tajikistan, entrambe vinte.

Non solo Elkeson, a comporre la rosa di questa Cina multietnica vi è anche Nicholas Yenneris, calciatore inglese (con madre di origini cinesi), scuola Arsenal, ora di proprietà del Beijing Guoan, che aveva debuttato già lo scorso giugno con la Nazionale. A questi, il prossimo anno si aggiungeranno nuovi calciatori, eleggibili per la Nazionale data la loro militanza nel campionato cinese per almeno cinque anni (in accordo con le regole FIFA), fra cui Ricardo Goulart, Alan Carvalho, Fernandinho e Aloisio.

Dunque, il nuovo ciclo della Nazionale di Lippi è iniziato nel migliore dei modi, con Elkeson e Nicholas Yennaris che al termine della partita hanno indossato la bandiera della Cina e salutato il pubblico festante, accorso in masse alla Maldive per assistere alla partita, un immagine emblematica che segna l’inizio di una nuova era.

La Cina scenderà nuovamente in campo ad ottobre, per due impegni che sulla carta non dovrebbero costituire alcun problema: il 10 ottobre il Team Dragon affronterà in casa il piccolo Guam, mentre il 15, a Manila contro le Filippine.

Questo weekend invece riparte la Chinese Super League, con il Guangzhou Evergrande di Elkeson in vetta alla classifica con 5 punti di vantaggio sul Beijing Giorno a 7 giornate dalla fine. Gli uomini di Cannavaro saranno attesi da una insidiosa trasferta a Nanchino contro lo Jingsu Suning di Eder e Miranda, mentre il Guoan giocherà a Shenzhen contro la squadra allenata da Donadoni, compagine alla ricerca di punti salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.