Ci apprestiamo a vivere un weekend ad alta tensione in Asia con incroci che determineranno sorti continentali e dei campionati locali ad est. Si comincia sabato con gli scontri al vertice in Chinese Super League e K-League a poche giornate dal termine, mentre domenica a Saitama, in Giappone, andrà in scena la finale di ritorno della AFC Champions League fra Urawa Red Diamonds e Al Hilal.

Ulsan Hyundai – Jeonbuk Hyundai Motors (37ma giornata K-League) Ore 07:00 Italiane

Siamo arrivati alla penultima giornata della K-League ed il dominio del Jeonbuk potrebbe interrompersi dopo 4 titoli nazionali conquistati negli ultimi cinque anni. L’Ulsan guida la classifica con 78 punti, seguito dal Jeonbuk a 75. Un pareggio potrebbe non essere necessario all’Ulsan a conquistare matematicamente il titolo dato che in K-League si tiene conto della differenza reti, ma per le Horang Tigers in caso la conquista di una K-League che manca dal 2005 potrebbe essere cosa fatta.

Tutti gli occhi puntati su Junior Negao, brasiliano classe 1986 in forza all’Ulsan, con un passato fra Belgio (Beerschot) e Thailandia (Prakan City), capocannoniere della K-League con 18 gol. Fra i calciatori locali invece, da tenere d’occhio l’esterno dell’Ulsan Kim Bo Kyung (12 gol) ed il centrocampista del Jeonbuk Moon Seon Min, entrambi candidati al premio di calciatore dell’anno nel campionato coreano.

Nei tre precedenti che si sono disputati in campionato quest’anno, una vittoria a testa ed un pari: l’Ulsan ha vinto il primo confronto per 2-1con le reti di Kim Il Sung e del già citato Bo Kyung. Il secondo confronto si è concluso sul punteggio di 1-1 con Min-Kyu (Ulsan) che ha risposto al rigore del veterano classe 1979 Lee Dong Gook. Lo scorso agosto invece è il Jeonbuk a conquistare i tre punti con un netto 3-0 determinato da una doppietta del brasiliano Ricardo Lopes.

Guangzhou Evergrande-Shanghai Sipg (28ma giornata Chinese Super League) ore 12:35 italiane

Image result for guangzhou evergrande shanghai sipg

Vi eravate dimenticati della Chinese Super League? Tranquilli, pure noi dato che da metà agosto ad oggi si sono disputati solamente quattro turni di campionato a causa di maxi pause per le nazionali per favorire la selezione di Marcello lippi durante le qualificazioni asiatiche a Qatar 2022… e sappiamo tutti come è andata a finire, con il pari 0-0 con le Filippine e la sconfitta con la Siria che hanno portato alle dimissioni del tecnico italiano.

La Federazione ha rovinato un campionato fatto di continui ribaltamenti di fronte, nel quale il prossimo turno (terz’ultimo) al Tianhe Stadium si affrontano la capolista Guangzhou Evergrande (63 punti) e Shanghai Sipg (62 punti), con un occhio a quello che farà il Beijing Guoan (61 punti) impegnato nel derby di Cina con lo Shenhua. Gli uomini di Cannavaro sono reduci da un periodo decisamente buoio in campionato: dopo aver infilato ben 13 vittorie consecutive sono incappati in un periodo di pessima forma fisica nel quale hanno vinto solamente contro lo Shenzhen, mentre hanno perso con Jiangsu e Wuhan e pareggiato con Henan e Chongqing. Cinque punti in altrettante gare hanno permesso ai campioni di Cina in carica di rifarsi sotto in classifica e di arrivare a Guangzhou con la possibilità di effettuare il sorpasso.

Lo scorso anno al Tianhe Stadium fu spettacolo puro, con lo Shanghai Sipg che conquistò di fatto il primo scudetto con una vittoria per 4-5 che permise alla squadra di Oscar e Hulk di interrompere la dinastia dell’Evergrande durata ben sette anni. Quest’anno Evergrande e Sipg si sono già affrontate due volte, sia in campionato che in Coppa con una vittoria a testa. Nel girone d’andata gli uomini di cannavaro si imposero 0-2 a Shanghai con doppietta di Paulinho, mentre nei quarti di finale di Chinese FA Cup fu lo Sipg a vincere, per 0-2 con i gol di oscar e Hulk.

L’osservato speciale sarà chiaramente Elkseson: il brasiliano recentemente naturalizzato a cinese (con conseguente debutto in nazionale), in estate si è trasferito dallo Shanghai Sipg al Guangzhou proprio per completare questo processo che gli ha permesso di ottenere il nuovo passaporto. In questa stagione Elkeson ha segnato 17 gol in campionato, di cui 9 con la maglia dell’Evergrande.

Urawa Red Diamonds-Al Hilal (finale ritorno Champions League) Ore 11:00 Italiane

Il weekend si chiuderà con la finale continentale fra i giapponesi dell’Urawa ed i sauditi dell’Al Hilal per la sfida di ritorno della AFC Champions League. All’andata a Riyadh i padroni di casa hanno letteralmente dominato pur vincendo solo per 1-0 con rete del peruviano Carrillo. Nell’inferno di Saitama la sfida sarà arduo per la compagine di Sebastian Giovinco mantenere il vantaggio. A provare ad essere protagonista sarà Shinzo Koroki, capocannoniere dei Reds nella competizione con 8 reti, mente in difesa il veterano Tomoaki Minamino (candidato al AFC player of the year) dovrà essere ancora una volta in grado di annullare Batafembi Gomis, capocannoniere della manifestazione con 10 reti.

Numeri e curiosità di questa finale

  • Le due squadre si affrontarono nell’atto conclusivo del torneo anche nel 2017 e fu l’Urawa a prevalere nel doppio confronto con un pari per 1-1 in Arabia Saudita ed una vittoria per 1-0 in Giappone. A segnare entrambe le reti per i Reds fu il brasiliano Rafael Silva, ora in Cina al Wuhan Zall.
  • Chi vincerà la finale, oltre a conquistare il pass al Mondiale per club di dicembre in Qatar (ed al nuovo Mondiale per club a 24 squadre nel 2021), diventerà la squadra più titolata della AFC Champions League con tre successi al pari dei coreani del Pohang Steelers.
  • E’ dalla stagione 2011 che una squadra della West Zone non vince una finale: in quell’occasione a trionfare furono i qatarioti dell’Al Sadd sui coreani del Jeonbuk.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.