Dopo un’esaltante avvio di stagione con il derby di Guangzhou vinto per 5-4 dall’R&F di Eran Zahavi,vediamo come sono andate le altre partite del primo turno della Chinese Super League. Lo Shanghai Sipg debutta con un 8-0 sul Dalian Yifang, Teixeira trascina lo Jiangsu Suning alla vittoria sul campo del Guizhou Hengfeng, mentre l’Hebei Fortune non va oltre l’1-1 a Tianjin.

Leggi anche: CSL 1°turno (anticipi): derby di Guangzhou pirotecnico, Cannavaro perde 4-5, tre gol per Alan e Zahavi, pareggia lo Shenhua, Quanjian senza problemi con Witsel e Modeste

A SHANGHAI WU LEI E OSCAR DEMOLISCONO IL DALIAN YIFANG

La partita fra Shanghai SIPG  e Dalian Yifang era diventata improvvisamente molto interessante dato che le Blue Hawks negli ultimi giorni di mercato hanno acquistato Yannick CarrascoGaitan, e Jose Fonte (presenti tutti e tre in campo nel 4-2-3-1 di Ma Lin), ma nonostante tutto non c’è stata storia. La squadra di Shanghai ha letteralmente dominato la partita vincendo addirittura per 8-0. La vittoria dello Shanghai Sipg era prevedibile dato che il Dalian Yifang è stato completamente rivoluzionato all’ultimo secondo, ma mai ci saremmo aspettati un gap così grande.

Primo tempo a senso unico con doppietta di Oscar e il rigore trasformato da Hulk. Nella ripresa si prende il palcoscenico Wu Lei che inizia la stagione di CSL2018 con un’ottima tripletta. Nell’ultimo quarto d’ora è ancora Oscar a gonfiare la rete portandosi già a cinque centri stagionali (compresa la Champions), mentre a mettere l’ottavo sigillo è Lu Wenjun.

https://www.youtube.com/watch?v=UVJTygcZcLg

Al di la del risultato che racconta una partita a senso unico, sottolineiamo alcuni aspetti tattici della partita: lo Shanghai Sipg è sceso in campo con un 4-2-3-1, con Ahkmedov a centrocampo assieme a Cai Huikang e una trequarti composta (da sx a dx) da Wu Lei, Oscar e Hulk a supporto dell’unica punta, l’U23 Hu Jinghang (autore di due assist). Sulla fascia sinistra avevamo già visto lo spostamento di Yu Hai nel ruolo di terzino sinistro (riproposto anche oggi) elevando a potenza la pericolosità su quel versante di campo. Oggi ha stupito la nuova sistemazione di Hulk (due assist oltre al gol), che ha giocato una partita tutto campo, abbassandosi spesso sulla linea dei centrocampisti per prendere palla e giocarla. Una trasformazione radicale per il giocatore brasiliano, sempre considerato molto egoista. Che Vitor Pereira abbia già trovato la quadratura del cerchio?

LO JIANGSU VINCE A GUIYANG: DOPPIO TEIXEIRA

Un risultato davvero inaspettato nella giornata di domenica: nella partita giocata alle ore 08:30 italiane lo Jiangsu Suning di Fabio Capello va a vincere a Guiyang sul campo del Guizhou Hengfeng di Gregorio Manzano con il risultato di 3-1.
Avvio scoppiettante per i nerazzurri di Cina, che passano in vantaggio all’8′ con un fantastico gol di Alex Teixeira e subito dopo giunge il raddoppio con l’attaccante classe 1997 Zhichang Huang, lanciato perfettamente in profondità da Yang Xiotian. Il Guizhou Hengfeng dopo un avvio traumatico cerca di prendere il controllo del gioco e accorcia le distanze al 45′ con Steve Trawally, che segna al debutto con la maglia del Guizhou. La ripresa è molto equilibrata, ma nel finale di gara è ancora una volta Teixeira a salire in cattedra e a gonfiare la rete.
Avvio di stagione scoppiettante per lo Jiangsu Suning di Fabio Capello, che ha dato prova di solidità e grande forza offensiva. Capello inoltre ha giocato solo con due stranieri: oltre al già citato man of the match, Alex Teixeira, in campo ha debuttato l’ex difensore del Milan, Gabriel Paletta.

DIEGO TARDELLI AFFOSSA IL BEIJING GUOAN

Nel match che ha chiuso la giornata, lo Shandong Luneng di Graziano Pellè travolge in casa per 3-0 l’attesissimo Beijing Guoan nel quale ha debuttato il tanto discusso Cedric Bakambu. Non è stato però l’attaccante congolese a prendersi il palcoscenico all’Olimpico di Jinan, bensì il brasiliano Diego Tardelli, autore di una doppietta nel primo tempo che decide la partita. Totalmente inefficace l’idea di calcio di Roger Schmidt, che disegna un 4-4-2 con Bakambu in attacco con Soriano e Renato Augusto in mediana, il quale non riesce mai a rendersi pericoloso (inspiegabile inoltre l’esclusione del giovane Wei Shihao dallo Starting XI).

Sorprende invece lo Shandong Luneng, che esprime un gioco fluido ed efficace. Nella ripresa la partita si mette completamente in discesa per gli Orange Fighters data l’espulsione del centrale difensivo Jin Pengxiang fra le fila dei pechinesi. La terza rete è stata segnata dal subentrato Wu Xinghan, esterno destro di 24 anni, fra i migliori nel suo ruolo nello scorso campionato. La rete di Wu è stata propiziata dall’assist di Pellè, il quale si è prodigato in una partita fatta di grande sacrificio.

LAVEZZI SBAGLIA UN RIGORE NEL PAREGGIO DELL’HEBEI, AL CHONGQING BASTA IL RIGORE DI KARDEC

Non parte con il risultato sperato il 2018 dell’ #HebeiFortune che pareggia per 1-1 sul campo del Tianjin Teda. I padroni di casa si portano in vantaggio nel primo tempo con l’esterno d’attacco Hui Jiakang (assist del neoacquisto Jonathan). Nella ripresa Ezequiel Lavezzi si procura e sbaglia un calcio di rigore, ma alla fine il pareggio arriva comunque per i Samba Kings grazie a Zhang Chengdong.
Il Tianjin Teda di Uli Stielike ha schierato uno straniero per reparto, con il tedesco Bastians in difesa, l’ex Chelsea Obi Mikel in mediana e Jonathan in attacco (escluso il ghanese Acheampong).
Pellegrini in questa prima uscita ha invece rinunciato a Gervinho, con Lavezzi prima punta e una mediana espertissima con Javier Mascherano(al debutto) ed Hernanes.

Nella partita che ha aperto la giornata del sabato il Chongqing Dangdai dell’ex allenatore della nazionale portoghese, Paulo Bento, trionfa per 1-0 sul neopromosso Beijing Renhe grazie al rigore trasformato al 23′ da Alan Kardec. Partita nella quale gli ospiti avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più visto il maggior numero di azioni create. Fra le fila del Chongqing ha fatto il suo debutto il neoacquisto Nicolas Aguirre (centrocampista argentino proveniente dal Lanus).

RISULTATI GARE

Guangzhou Evergrande-Guangzhou R&F 4-5 (13′, 39′, 45′ Alan, 69′ Goulart/ 2′, 10′, 49′ Zahavi, 65′ Urso Junior, 75′ Xiao Zhi)

Shanghai Shenhua-Changchun Yatai 1-1 (28′ Oscar Romero/ 62′ Xiaodang)

Henan Jianye-Tianjin Quanjian 0-4 (45′ Witsel, 51′, 70′ Modeste, 59′ Sun Ke

Tianjin Teda-Hebei Fortune 1-1 (25′ Hui Jiakang/86′ Zhang Chengdong)

Shanghai Sipg-Dalian Yifang 8-0 (1′, 24′ 75′ Oscar, 37′ Hulk (pk), 60′, 65′, 83′ Wu Lei, 84′ Lu Wenjun)

Chongqing Dangdai-Beijing Renhe 1-0 (23′ Alan Kardec Pk)

Guizhou Hengfeng-Jiangsu Suning 1-3 (45′ Trawally / 8′, 80′ Teixeira, 13′ Zhichang Huang)

Shandong Luneng-Beijing Guoan (29′, 31′ Diego Tardelli, 85′ Wu Xinghan)

One thought on “CSL 1° turno: Oscar e Wu Lei demoliscono il Dalian, Teixeira trascina il Suning, Lavezzi sbaglia un rigore nel pari dell’Hebei”

  1. Seppur con una squadra ridimensionata ed un progetto sportivo in netto declino, Capello ha inferto una sonora lezione di tattica a Manzano. Con buona pace di Nicholas =] …

Comments are closed.