Dieci vittorie su dieci per il Beijing Guoan, che continua a riscrivere i record della Chinese Super League, ma alle spalle, non perdono terreno le inseguitrici, lo Shanghai Sipg ed il Guangzhou Evergrande. Si riscatta finalmente il Dalian Yifang di Yannick Carrasco che vince in rimonta a Shenzhen

La Decima del Beijing Guoan

Prima Yu Dabao poi Nico Yennaris (su illuminante assist di Jonathan Viera) firmano la 10° vittoria consecutiva del Beijing Guoan: 22 gol realizzati, solo 3 subiti. La rosa di Roger Schimdt è letteralmente impenetrabile nello stadio di casa e cinica abbastanza per diventare ingiocabile per gran parte delle rivali di Chinese Super League. Continuare a vincere, convincendo sul piano tecnico tattico, riuscendo anche a far variare gli 11 scelti, non è da tutti il tecnico tedesco ci sta riuscendo alla perfezione.

Vittoria da grandissima squadra quella arrivata nell’anticipo del Venerdì per lo Shanghai Sipg: i 3 punti conquistati contro un Henan Jianye più che mai in condizione valgono oro per la rosa di Vítor Pereira. Decisivo il brasiliano Elkeson che da puro opportunista sfrutta l’assist di Hu Jinghang, realizzando l’unica rete della contesa. Dopo la vittoria odierna che mantiene invariato il distacco dalla vetta, il grande punto di domanda è ovviamente nelle condizioni fisiche di Hulk… Riuscirà il brasiliano a rimettersi in tempo per il prossimo turno di Asian Champions League?

Mantiene il passo ad otto punti dalla vetta anche il Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro, che vince in rimonta per 3-2 sul campo del Wuhan Zall, in una partita ribaltata nel secondo tempo dai brasiliani Paulinho ed Anderson Talisca, quest’ultimo tornato in campo dopo un infortunio durato due settimane. I cantonesi sono ora chiamati ad una partita cruciale in Champions, dove devono obbligatoriamente battere i coreani del Daegu in casa per passare la fase a gironi.

Folle rimonta dello Jiangsu, sul velluto R&F e Shandong

Dopo una settimana di critiche per Li Xiaopeng sull’esclusione sistematica di Roger Guedes dallo Starting Eleven, sono proprio gli “stranieri” a decidere la contesa contro il malcapitato Shanghai Shenhua all’Honkou Stadium: Pellé rientra dall’infortunio e trova il 9° centro stagionale, Fellaini si conferma decisivo nell’area avversaria e soprattutto realizza la rete del definitivo 3-1 il brasiliano Gil mettendo con “stile” la firma su 3 punti preziosi arrivati sul campo dello Shanghai Shenhua (orfano di Ighalo assente per infortunio) che significano quarto posto.

In forte ripresa il Guangzhou R&F che colleziona la seconda vittoria consecutiva: a farne le spese questa volta il Beijing Renhe che crolla sotto i colpi di Eran Zahavi e la doppietta del classe ’92 Dia Saba, già perfettamente ambientatosi in Chinese Super League. Crisi nera per la rosa di Aleksandar Stanojević che ora rischia l’esonero. I Blue Lions si portano al settimo posto, a -3 dalla zona Champions, mentre Eran Zahavi guida la classifica marcatori con 10 centri

A Nanchino va in scena una rimonta stratosferica dello JiangSu Suning, che vince per 3-1 contro il Chongqing Dangdai. Adrian Mierzejewski apre le marcature per gli ospiti nel primo tempo, ma Alex Teixeira e compagni ribaltano il risultato negli ultimi 10 minuti: prima Wang Song all’82’ trova il pareggio e successivamente, nel recupero, prima il brasiliano e successivamente Xie Pengfei (quinta marcatura in campionato per il centrocampista cinese) trovano una vittoria inaspettata che permette allo Jiangsu di portarsi al quinto posto e scavalcare proprio il Chongqing di Jordi Cruijff.

Crisi senza fine per l’Hebei, si riscatta il Dalian

Non conosce fine la crisi dell’Hebei Fortune, che nonostante l’esonero di Chris Coleman conosce sempre e solo la sconfitta, questa volta per 2-0 sul campo del Tianjin Teda con doppietta segnata dal subentrato brasiliano Jonathan che mette il suo ottavo centro stagionale. Hebei sempre ultimo, a parimerito con il Beijing Renhe, mentre il Tianjin Teda di Uli Stielike sta vivendo un buon momento, con 15 punti in 10 partite a -2 dalla zona Champions.

Grandissima reazione del Dalian Yifang che vince per 2-1 sul campo dello Shenzhen. Primo tempo drammatico per la squadra di Carrasco ed Hamsik, che va sotto di un gol (a segno Harold Preciado) e di un uomo con l’espulsione del difensore Jibin Li. Nella ripresa sopo che lo Shenzhen sbaglia innumerevoli occasioni per chiudere la partita, Hamsik si procura un rigore, ma esce dal campo per infortunio: dal dischetto si presenta Carrasco e riequilibra il punteggio. Quando tutto sembrava finito, l’U23 Yupeng He, al 90′, appena entrato in campo, al primo pallone utile mette a segno la rete della vittoria. Dalian che si porta così a 10 punti a +5 dal penultimo posto.

Tabellini e Highlights

SHANGHAI SHENHUA – SHANDONG LUNENG1-3 (Gio Moreno 23′ / G.Pelle 15′, Gil 58′, Fellaini 75′)
WUHAN ZALL – GUANGZHOU EVERGRANDE 2-3 (Jean Kouassi 16′ y (PG) 90+6′ / Zhong Yihao 52′, Talisca 64′, Paulinho 82′)
GUANGZHOU RF-BEIJING RENHE 3-1 (38′, 72′ Dia Saba, 50′ Zahavi / 2′ Aluko)
BEIJING GUOAN-TIANJIN TIANHAI 2-1 (38′ Yu Danai 72′ Yennaris / 90′ Yang Xu)

HENAN JIANYE-SHANGHAI SIPG 0-1 (33′ Elkeson)

JIANGSU SUNING-CHONGQING DANGDAI 3-1 (82′ Wang Song, 92′ Teixeira, 95′ Xie Pengfei \ 35′ Mierzejewski)

TIANJIN TEDA-HEBEI FORTUNE 2-0 (46′, 76′ Jonathan)

SHENZHEN KAISA-DALIAN YIFANG 1-2 (24′ preciado \ 77′ Carrasco (rig), 90′ Yupeng He )

Classifica

# Club Matches W D L Goals +/- Pts
Beijing Sinobo Guoan 10 10 0 0 22:3 19 30
Shanghai SIPG 10 8 1 1 20:8 12 25
Guangzhou Evergrande Taobao 10 7 1 2 16:8 8 22
Shandong Luneng Taishan 10 5 2 3 18:11 7 17
Jiangsu Suning 10 5 2 3 21:16 5 17
Tianjin Teda 10 4 3 3 16:15 1 15
Chongqing Dangdai Lifan 10 4 3 3 15:17 -2 15
Guangzhou R&F 10 4 2 4 19:22 -3 14
Henan Jianye 9 3 2 4 14:15 -1 11
Shenzhen FC 10 3 2 5 12:17 -5 11
Dalian Yifang 10 2 4 4 12:16 -4 10
Shanghai Greenland Shenhua 10 2 2 6 15:20 -5 8
Wuhan Zall 9 2 2 5 9:14 -5 8
Tianjin Tianhai 10 1 4 5 12:19 -7 7
Beijing Renhe 10 1 2 7 8:19 -11 5
Hebei China Fortune 10 1 2 7 8:17 -9 5