Il 26mo turno della Chinese Super League ha decretato una svolta nella lotta allo scudetto e per quel che concerne la salvezza: lo Shanghai Sipg ha espugnato il campo del Beijing Guoan ed ora la squadra di Oscar e Hulk si pone al secondo posto in classifica a tre punti dalla capolista Guangzhou Evergrande. Nella parte bassa della classifica invece, lo Shenzhen Kaisa di Roberto Donadoni scala al penultimo posto, sorpassato dal Tianjin Tianhai.

Doppio Elkeson, il Guangzhou trionfa nel derby di Canton

Nell’anticipo del venerdì, si è disputato l’attesissimo derby di Canton in salsa tutta italiana, con il Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro ospitato dallo Shenzhen Kaisa di Roberto Donadoni. Due realtà completamente opposte dal punto di vista della classifica, con gli uomini di Fabio in vetta, mentre lo Shenzhen si presentava all’appuntamento con un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione.

La partita è stata avvincente, con lo Shenzhen che non ha mai mollato nonostante l’evidente inferiorità, amplificata dall’assenza a centrocampo di Ole Sealnes, out per squalifica. Il Guangzhou parte subito fortissimo segnando due gol in rapida successione con il ‘cinese’ Elkeson a sbloccare le marcature, seguito dall’incursione di Paulinho. Donadoni cambia le carte in tavola e decide di inserire il camerunese John Mary al fianco di Harold Preciado. La mossa paga subito con lo Shenzhen che accorcia le marcature con il subentrato.

Elkeson sblocca le marcature

Nella ripresa è ancora il Guangzhou ad andare a segno con un lancio lungo di facile lettura, agganciato però da Elkeson che trafigge il portiere per la seconda volta portando così il suo bottino personale a 17 gol. Nel finale di gara, al 95′, John Mary segna la seconda (ed inutile) rete della gara che ha l’unico scopo di rendere la sconfitta meno amara.

Il raddoppio di Elkeson

Situazione critica per Donadoni

La situazione per lo Shenzhen di Roberto Donadoni si fa estremamente critica: i ‘Tori’ sono stati superati in classifica dal Tianjin Tianhai, reduce da una netta vittoria per 3-1 in casa contro il Wuhan Zall. Un risultato di vitale importanza per il Tianjin, con il nuovo allenatore Li Weifeng (ex giocatore dell’Everton a inizio anni 2000) che festeggia il suo debutto in panchina. A quattro giornate dalla fine lo Shenzhen si ritrova costretto a rimontare due punti in classifica al Tianjin, con un calendario tutto sommato non complicato fatta eccezione per l’ultimo turno in casa dello Shanghai Sipg.

Prima rete del Tianhai a firma di Alan

Sipg corsaro a Pechino

Proprio lo Shanghai Sipg è il protagonista di questa giornata: la squadra di Oscar e Hulk (orfana di Marko Arnautovic) ha espugnato in maniera brillante il campo del Beijing Guoan per 0-2. La compagine di Bruno Genesio non ha mai dato l’impressione di poter essere pericolosa, e non vi sono mai stati momenti in cui ha esercitato una forte pressione sugli avversari come eravamo abituati a vedere con Roger Schmidt.

Akhmedov raddoppia in contropiede

Dopo un primo tempo molto sottotono concluso a reti bianche, lo Shanghai Sipg colpisce in ripartenza, prima con Li Shenglong e successivamente con il centrocampista uzbeko Akhmedov. Il Guoan nonostante il doppio svantaggio e l’ingresso in campo di Cedric Bakambu non riesce mai a scalfire la difesa dello Shanghai Sipg, che porta a casa tre punti fondamentali, balzando al secondo posto in classifica in attesa dello scontro diretto con il Guangzhou Evergrande alla 28ma giornata.

Eran Zahavi si avvicina al record

Per quel che concerne la classifica marcatori, Eran Zahavi segna il 27mo gol stagionale nella sconfitta interna per 1-3 contro lo Shandong Luneng. uno splendido calcio di punizione al 91′ che avvicina l’israeliano al record di gol in una singola edizione della Chinese Super League stabilito da Elkeson nel 2014 (28 gol), con ancora quattro turni da disputare.

27mo gol per Eran Zahavi

Tabellini

BEIJING GUOAN – SHANGHAI SIPG 0-2 (49′ Shenglong, 63′ Akhmedov)

GUANGZHOU RF – SHANDONG LUNENG (91′ Zahavi / 21′ Yuelei Cheng (AG), 45′ Guedes, 63′ Fellaini)

SHENZHEN – GUANGZHOU EV. 2-3 (39′, 95′ Mary / 15′, 52′ Elkeson, 19′ Paulinho)

TIANJIN TIANHAI – WUHAN ZALL 3-1 (17′ Alan, 29′ Chengling, 81′ Xu Yang / 58′ Kouassi)

TIANJIN TEDA – BEIJING RENHE 1-0 (59′  Wagner)

HENAN JIANYE- CHONGQIG DANGDAI 1-0 (56′ Karanga)

JIANGSU SUNING – HEBEI FORTUNE 4-1 (18′ Santini, 21′, 76′ Wu, 42′ Miranda / 56′ Xuesheng)

SHANGHAI SHENHUA – DALIAN YIFANG 2-1 (25′ Moreno, 38′ Ighalo / 1′ Carrasco)

Classifica