La Chinese Super League si concluderà fra quattro giorni con solo la lotta al titolo fra Guangxhou Evergrande e Beijing Guoan a tenere banco. Decretata la seconda retrocessa assieme al Beijing Renhe, si tratta dello Shenzhen Kaisa di Roberto Donadoni.

Verso l’ultimo turno di campionato

Con ogni probabilità il Guanghou Evergrande di Fabio Cannavaro tornerà a sedersi sul trono di Cina dopo la sconfitta dello scorso anno per mano dello Shanghai Sipg. Nello scorso turno le Tigri di canton hanno sconfitto proprio lo Sipg in casa con un netto 2-0 con doppietta di un ritrovato Anderson Talisca ed in quest’ultima giornata hanno avuto la meglio senza affanni sull’Hebei Fortune degli argentini Lavezzi e Mascherano (alla loro ultima partita in casa prima dell’addio oramai annunciato al club). Ancora a segno Anderson Talisca che sblocca le marcature, mentre Paulinho chiude la pratica con una doppietta portandosi a ben 19 marcature in campionato al secondo posto dietro l’irraggiungibile Eran Zahavi.

Segue a due punti di distanza il Beijing Guoan che vince nettamente per 1-4 contro il Guangzhou R&F chiudendo la pratica nella prima mezzora con doppietta di un ritrovato Cedric Bakambu, tornato ad essere il giocatore dello scorso anno che tanto è mancato ai pechinesi questa stagione. Eppure le speranza di vincere la Chinese Super League per il Beijing Guoan sono ridotte all’osso: il Guangzhou Evergrande ha una miglior differenza reti negli scontri diretti e sarà necessario che domenica perdano in casa con lo Shanghai Shenhua, mentre il Guoan ceentri i tre punti al Worker’s Stadium con lo Shadong Luneng.

Difficile pensare ad uno scenario nel quale lo Shenhua, impegnato fra una settimana nella finale di ritorno di Chinese FA Cup con lo Shandong Luneng riesca ad imbastire una partita intensa per battere l’Evergrande con il rischio infortuni… e quello di far vincere lo scudetto agli odiati rivali di Pechino.

Retrocesso lo Shenzhen di Donadoni

Si chiude con un turno d’anticipo la lotta salvezza con lo Shenzhen Kaisa di Donadoni che scende di categoria assieme al Beijing renhe. Fatale il pareggio pirotecnico per 3-3 in casa contro l’Henan Jianye . Contemporaneamente il Tianjin Tianhai dilaga demolendo per 5-1 il demotivato Dalian yifang di Rafa Benitez.

Conclusa dunque una lotta salvezza quest’anno nettamente al ribasso con lo Shenzhen, penultimo, che ha collezionato solamente 21 punti in tutto il campionato ad una giornata dalla fine. Un divario immenso rispetto al quindicesimo posto della scorsa stagione dello Changchun Yatai con 32 punti. Fallisce l’obiettivo Roberto Donadoni che dopo un inizio convincente con 4 punti nelle prime due gare, nelle sette successive non ha mai vinto collezionando tre pareggi e quattro sconfitte.

# Club Matches W D L Goals +/- Pts
Guangzhou Evergrande Taobao 29 22 3 4 65:24 41 69
Beijing Sinobo Guoan 29 22 1 6 57:24 33 67
Shanghai SIPG 29 19 6 4 56:26 30 63
Shandong Luneng Taishan 30 16 6 8 56:33 23 54
Jiangsu Suning 29 14 8 7 58:41 17 50
Wuhan Zall 29 12 8 9 40:39 1 44
Henan Jianye 30 10 9 11 43:49 -6 39
Tianjin Teda 30 11 5 14 42:48 -6 38
Chongqing Dangdai Lifan 29 9 9 11 36:45 -9 36
Dalian Yifang 29 9 8 12 42:51 -9 35
Guangzhou R&F 29 9 5 15 54:71 -17 32
Hebei China Fortune 29 8 6 15 35:54 -19 30
Shanghai Greenland Shenhua 29 8 6 15 43:54 -11 30
Tianjin Tianhai 29 4 13 12 40:51 -11 25
Shenzhen FC 30 4 10 16 34:54 -20 22
Beijing Renhe 29 3 5 21 26:63 -37 14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.