La Chinese Super League 2019 si conclude con la vittoria del titolo da parte del Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro. Sono 8 i successi Nazionali delle “Tigri del Canton” che eguagliano in questa maniera il precedente record detenuto dal Dalian Shide.

Campioni di Cina

Con una prova di forza non indifferente l’Evergrande supera senza colpo ferire lo Shanghai Shenhua, sembrato già concentrato sul ritorno della finale di Chinese FA Cup in programma per la prossima settimana, riuscendo ad aggiudicarsi i 3 punti e l’ambito titolo di Chinese Super League. Ispirata dalle giocate di Talisca e Paulinho la rosa allenata da Fabio Cannavaro dimostra una superiorità tecnico-tattica, evidente, in tutte le zone del campo schiacciando gli uomini di Choi Kang-hee fin dai primissimi minuti di gioco. La rete che sblocca la gara arriva al minuto 45′ quando Wei Shihao, sfruttando al massimo uno splendido assist di Zheng Zhi (ottavo titolo nazionale della sua carriera), mette in discesa la sfida, con un tocco d’esterno da videogioco. Fin dai primissimi minuti della seconda frazione le “Tigri del Canton” ripetono il copione del primo tempo per il raddoppio sembra semplicemente questione di tempo: è il coreano Park Ji-soo, che sfrutta un indecisione difensiva a mettere la sua firma sulla vittoria e sul momentaneo 2-0.

Fans of Guangzhou Evergrande cheer for the team after defeating Shanghai Shenhua to win the Chinese Super League (CSL) football championship in Guangzhou in China’s southern Guangdong province on December 1, 2019. (Photo by STR / AFP) / China OUT (Photo by STR/AFP via Getty Images)

Come nelle migliori sceneggiature cinematografiche è il cino-brasiliano Elkeson, appena entrato, a chiudere definitivamente la sfida coronando in questa maniera una stagione giocata su altissimi livelli tra Shanghai SIPG e Guangzhou Evergrande. Gli highlights rendono onore ai 90′ minuti di grande qualità e solidità mentale giocati dalle Tigri del Canton.

 

Beijing Guoan secondo  a testa alta

Nonostante il doppio svantaggio e le notizie non di certo positive arrivate dal Tianhe Stadium, il Beijing Guoan non si arrende e porta a casa i 3 punti anche nella sfida contro lo Shandong Luneng. La partenza schock della rosa di Genesio, firmata dalle reti di Roger Guedes (su rigore) e Marouane Fellaini (stacco imperioso) non destabilizza i padroni di casa che costruiscono un’epica rimonta nel giro di 45′ minuti. Prima Yuning Zhang, che a Pechino sembra aver finalmente trovato la sua dimensione, su assist di Renato Augusto, poi lo stesso brasiliano su rigore guadagnato magistralmente da Cedric Bakambu, riportano il risultato sulla parità. A concludere la rimonta, dopo una seconda frazione di grandissima intensità e ribaltamenti da ambo i lati, ci pensa il giovane Wang Ziming che subentrato nella ripresa firma il definitivo 3-2. Il Guoan conclude una splendida Chinese Super League in seconda posizione con ben 70 punti realizzati, diventando, tra l’altro, la squadra con più punti ad aver mai concluso il campionato cinese in seconda posizione.

Negli altri campi da segnalare la vittoria del Dalian Yifang di Benitez contro il già retrocesso Beijing Renhe, con tanto di, presumibilmente, ultima rete in Chinese Super League di Carrasco e la vittoria in scioltezza dello Shanghai SIPG sullo Shenzhen firmata dal Poker di Marko Arnautovic; un tennistico 6-0 il risultato finale.

Classifica Finale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.