Se questa è una partita di calcio… La Cina femminile archivia il passaggio agli ottavi di finale della Coppa del Mondo giocando una partita indegna nella quale non ha mai tirato in porta.

Un pari a reti bianche con la Spagna, questo il risultato per Wang Shuang e compagne che hanno badato a difendersi senza nemmeno pensare di impensierire la difesa delle spagnole. Partiamo da un presupposto: vincere questa partita per le Steel Roses avrebbe significato passare il turno come seconda forza del girone e incontrare molto probabilmente gli USA campioni del Mondo in carica. Alla vigilia del match infatti, come sottolineato da Mark Dreyer nel suo editoriale su supchina, ci si chiedeva se la Cina doveva giocare per vincere o meno.

Il fatto è che le Steel Roses, sapendo del rischio USA, non hanno fatto neanche finta di provare a giocare a calcio, barricandosi per tutti e 90 i minuti come testimoniano le statistiche: 24 tiri a 1 in favore delle spagnole.

L’eroe della giornata per così dire, è stata Shimeng Peng, l’estremo difensore cinese che ha totalizzato ben 9 parate, di cui ben 6 dentro l’area di rigore, fermando così i tentativi della formazione spagnola, con i numerosi tentativi di Hermoso e Gujiarro che si sono bloccati sui guanti di Peng.

La prestazione di Peng è stata l’unica nota positiva nella prestazione della Cina, che ha tirato verso la porta avversaria solo in un’occasione, nel secondo tempo, con la star del PSG Ladies Wang Shuang, in quello che dobbiamo ancora capire se era un cross o un tiro a giro mal riuscito. Inutile sottolineare come anche quest’oggi la performance di Wang Shuang sia stata nettamente sottotono e di come la calciatrice più attesa di questa nazionale ha deluso enormemente le aspettative.

La Cina dunque passa il turno, con 4 punti, 1 gol fatto ed 1 subito. Evitati gli USA le Steel Roses passano come miglior terza e affronteranno la prima del gruppo D (in questo momento l’Inghilterra dopo due giornate, seguita dal Giappine) o del gruppo C che vede l’Italia al comando con 6 punti seguita da Australia e Brasile a 3.