I calciatori più attesi della Chinese Super League 2019

Si è conclusa il primo marzo la febbrile attesa per l’inizio della Chinese Super League 2019. Nonostante si siano giocate soltanto due partite, sono già arrivati i primi segnali forti di alcuni dei protagonisti più attesi di inizio stagione. Oggi parleremo proprio di loro: tra nuovi arrivi e calciatori in cerca di conferme ecco i cinque giocatori destinati a spostare gli equilibri del campionato e a dare ancora più prestigio a una delle leghe più in crescita del panorama calcistico mondiale.

Nel mercato di gennaio la lista delle squadre europee e italiane che erano pronte a ricoprirlo d’oro era lunghissima, ma Marouane Fellaini ha scelto la Cina e la Super League. A spuntarla sulla concorrenza è stato lo Shandong Luneng di Graziano Pellè che l’ha strappato al Manchester United per 15 milioni. Il centrocampista belga, ex Manchester United ed Everton, potrebbe essere uno degli elementi decisivi per la rincorsa al titolo mancato la scorsa stagione (lo Shandong ha chiuso terzo) e va a rafforzare la parte centrale della squadra, dove nell’ultimo campionato è mancato, ad esclusione del centrale Hao Junmin, un vero punto di riferimento. Fellaini ha tutto per diventarlo: dal fisico alla classe e alle capacità di rendersi pericoloso in zona realizzativa. L’inizio è stato fulminante: del belga è arrivato il gol decisivo per la vittoria nel primo turno contro il Beijing Renhe.

Restiamo in mediana per parlare di una delle nuove stelle della Super League: Marek Hamsik. Leggenda del Napoli con cui ha segnato 121 gol e servito 111 assist in 520 partite e di cui è stato per molte stagioni capitano, lo slovacco ha deciso di tentare l’esperienza cinese con la maglia del Dalian Yfang, squadra estremamente ambiziosa che può contare anche sull’estro di Yannick Carrasco e sulla verve realizzativa del giovane Emmanuel Boateng. Obiettivo dichiarato quello di entrare nella lotta per le prime quattro posizioni.

Per una di quelle posizioni lotterà anche lo Jiangsu Suning di Alex Teixeira, forse uno dei giocatori più talentuosi dell’intero campionato. Il brasiliano è in cerca di conferme dopo la stagione della maturazione che l’ha visto, alla soglia dei 29 anni, mettere insieme 13 gol e 4 assist in 28 partite giocate. L’obiettivo della squadra di Nanchino è lo stesso dell’altro team di Suning, quell’Inter inserita dai pronostici di Skybet tra le squadre che si giocheranno fino all’ultima giornata la Champions League,  ora come mai sempre più avvincente secondo i bookmakers.. La partenza è quella giusta: il trequartista verdeoro è già a quota 2 gol e 1 assist nelle prime due uscite di campionato.

Se parliamo di rivelazioni dell’ultima stagione non possiamo non citare Talisca, trequartista brasiliano scuola Benfica, stella del Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro. Lo scorso anno ha stupito tutti con 16 gol in 18 partite mettendo in mostra qualità tecniche da top player partendo a molti metri di distanza dall’area di rigore. Prestazioni che hanno trascinato i giallorossi al secondo posto in campionato dietro lo Shanghai Sipg di Hulk e Oscar. Quest’anno l’obiettivo è fare ancora meglio e riportare il titolo nella bacheca della squadra cinese più vincente di sempre. Per farlo Talisca potrà contare sulla classe di un altro brasiliano: quel Paulinho rientrato alla base dopo l’esperienza col Barcellona ed eletto miglior centrocampista dello scorso campionato grazie alle 13 reti in sole 19 partite giocate.

Nell’ultima stagione, la sua prima con la maglia del Beijing Guoan, Cedric Bakambu si è preso il terzo gradino del podio della classifica marcatori con la bellezza di 19 marcature in 23 discese in campo. Partito il capocannoniere, e leggenda del calcio cinese, Wu Lei destinazione Spagna, il congolese è diventato il principale indiziato per diventarne il successore. Fisico da decatleta e velocità da centometrista, l’attaccante ex Villareal ha iniziato il 2019 con un gol e un assist ed è pronto a trascinare i gialloverdi oltre la quarta posizione raggiunta nello scorso campionato. Per farlo avrà bisogno degli assist e delle invenzioni di Renato Augusto e Jonathan Viera: il trio d’attacco più temibile dell’intera Super League.