Sovente in questo sito ci occupiamo anche del settore degli eSports, che sta crescendo a dismisura, in particolar modo nel mercato cinese, che lo scorso dicembre ha ospitato le finali mondiali di League of Legends, con oltre 40.000 persone accorse allo Stadio Nido di Rondine per il match conclusivo della competizione, ma soprattutto, 60 milioni di utenti online per un evento di interesse planetario.

Il giorno 19 aprile è stato raggiunto un importante accordo che vede il Paris Saint Germain giungere nel paese asiatico non con un progetto calcistico, bensì con un investimento nel settore degli eSports, allestendo un team del gioco Dota 2 grazie all’accordo siglato con la LGD Gaming, società di Shanghai.

Così Fabien Allegre, direttore del merchandising del PSG: “Con una media di oltre 500.000 giocatori connessi contemporaneamente, Dota 2 è uno dei giochi esport più popolari, specialmente in Asia, una regione strategica per PSG. Spinti dall’ambizione del club e dalla fiducia nei nostri partner LGD e Webedia, siamo determinati a rendere questo nuovo impegno un successo“.

Fino allo scorso anno il Paris Saint Germain competeva nella categoria europea di League of Legends, ma ha abbandonato il progetto a causa di controversie con la casa produttrice, la Blizzard. Il nuovo team di Dota 2 parteciperà al circuito torneistico cinese invece e sarà composto da quattro giocatori cinesi e uno dalla Malesia.

Non è la prima volta che un club di calcio francese investe nel settore degli eSports in Cina. Lo scorso anno è toccato all’Olympique Lione (per il 20% di proprietà della IDG Capital) che ber brandizzarsi nel mercato più ricco del mondo ha creato una squadra cinese per partecipare ai tornei di Fifa Online 3 organizzati dalla Tencent (leggi qui).

Quello degli esports è un mercato in costante crescita in Cina: secondo il rapporto della società WanPlus il numero di utenti ha raggiunto i 280 milioni (450 quelli potenziali) mentre il core business degli esports (club revenue, media rights e sponsorship) si attesta sulla strabiliante cifra da 3.8 miliardi di rmb e entro il 2021 ci si aspetta una crescita fino a 13.5 miliardi.

Leggi anche: Il lato oscuro degli eGames: dipendenza da internet, terapia militare e antidepressivi