Lo Shanghai Sipg lo scorso lunedì si è aggiudicato le prestazioni di Marko Arnautovic pagandolo 22.5 milioni di sterline dal West Ham. L’attaccante austriaco è il primo acquisto della squadra di Vitor Pereira da gennaio 2017

Marko Arnautovic ha sempre dato la sensazione di essere un calciatore, ed un uomo/ragazzo, alla continua ricerca di se stesso, in battaglia contro il mondo, incompiuto ed incompleto, pronto a percorrere sentieri della vita sconosciuti ai più. Il talento fuori dalla norma gli ha garantito la sopravvivenza in un’epoca che non gli “appartiene” pienamente che non lo comprendere al 100%. E che forse non lo farà mai (senza pentirsene e redimersi):

Figlio di un calcio che non esiste più: quello dei numeri 10, dei trequartisti che non aiutano in fase difensiva, dei terzini che non superano la linea del centrocampo per scelta, dei Balotelli, degli Özil… Odiati ed idolatrati come pochi altri dai propri tifosi e da quelli avversari.

Il suo arrivo in Chinese Super League è stato accolto con con molto scetticismo in Europa, che si è andato a scontrare con l’ovvio entusiasmo dei tifosi dello Shanghai SIPG che sognano già le sue giocate con la maglia delle “Metal Eagles“. Il suo carattere esplosivo, il suo stile di gioco, la sua attitudine, non faranno che bene ad un paese così ricco di contraddizioni (anche dal punto di vista prettamente sportivo). Sperando, ovviamente, riesca a controllare i suoi istinti che più di una volta lo hanno penalizzato in carriera.

L’austriaco arriva per sostituire Elkeson pronto ad “accasarsi” all’Evergrande, difficile dire se riuscirà a contribuire con la stessa qualità e regolarità del brasiliano (autentico eroe e simbolo del calcio cinese)  di certo le carte in regola per farlo non mancano: 11 gol e 4 assist, in una delle stagioni più travagliate e complesse della sua carriera, sono un perfetto biglietto da visita per comporre un tridente da sogno con Oscar e Hulk.

Lo Shanghai Sipg è attualmente secondo in classifica a -2 dalla vetta occupata dal Beijing Guoan e recentemente ha conquistato la qualificazione ai quarti di finale di AFC Champions League eliminando il Jeonbuk. Marko Arnautovic si inserisce dunque in un contesto molto ben strutturato ed esigente, detentore del titolo della Chinese Super League, e dall’austriaco ex inter ci si aspettano subito grandi cose.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.