Spesso ci lamentiamo del giornalismo mainstream, sopratutto quando si tratta di calciomercato, in quanto ci si aggrappa su ogni piccolo dettaglio per riempire pagine di giornale o di siti web, come ad esempio “Dzeko ha iniziato a seguire Lukaku su Instagram, prove d’intesa fra i due per l’Inter”. Altre volta i media sono così morbosi che pedinano il nuovo giocatore o allenatore lungo il percorso in macchina verso la sede delle visite mediche o quella dirigenziale. Insomma, ce lo ripetiamo da anni, ma alla fine ci piace: quando si parla di calciomercato si parla di tutto tranne che di calciomercato, bensì di congetture, spy stories, forzature, fino ad incappare in allucinazioni collettive come è accaduto per il caso Guardiola-Juventus.

Senza calciomercato non sappiamo stare, ma come si vive l’avvento di un calciatore dall’altra parte del mondo? Calcio8Cina attraverso twitter e chat private ha ricostruito quello che è stato un vero e proprio pedinaggio virtuale nei confronti di El Shaarawy, con i tifosi dello Shenhua che hanno scoperto in anticipo la tratta aerea del Faraone, posto in aereo e prezzo del biglietto.

La mattina del 7 luglio inizia a circolare fra i tifosi dello Shanghai Shenhua quella che è la tratta aerea che porterà El Shaarawy in Cina. Come era successo lo scorso inverno per Odion Ighalo, vengono fatti circolare in maniera virale tutti i dati relativi al volo della China Eastern Airlines del Faraone. A quel punto si può confermare al 110% che la lunga trattativa, dopo un tira e molla è finalmente conclusa e che Stephan El Shaarawy non è più un giocatore della AS Roma.

Viene svelato tutto sulla tratta del faraone e degli altri passeggeri, il che dovrebbe porre dei seri quesiti sulla salvaguardia dei dati personali in Cina. Sappiamo che il nuovo calciatore dello Shanghai Shenhua ha volato in prima classe, con il biglietto di sola andata che è costato 17775 rmb (circa 2300 euro) e che il suo posto a sedere era l’8L.

Si scoprono i nomi anche degli altri passeggeri e fra questi in prima classe vi è un altro italiano di nome Gianluigi Rossi (posto 9L se ve lo state chiedendo), il quale dai tifosi dello Shanghai Shenhua in una chat di gruppo viene inizialmente confuso per Giuseppe Rossi da alcuni utenti. “Ma no, quel giocatore è ormai finito, inoltre il suo nome non è Gianluigi”.

Non contenti, alcuni utenti hanno indagato su tale Gianluigi Rossi ed è emerso che questi dovrebbe essere Board Member al Casta Diva Group S.p.a., compagnia di advertising e produttrice di film e programmi TV quotata in borsa, partner fra le altre cose di Alibaba Group come evidenziato dal lori sito web (clicca qui).

 

 

Non finisce qui, perchè con l’app Flight Radar 24 è stato possibile seguire in tempo reale la tratta del volo come evidenziato anche dal video sottostante.

Nel mentre i tifosi dello Shanghai Shenhua si sono radunati all’areoporto con largo anticipo, pronti a dare il benvenuto ad El Shaarawy e Kim Shin Wook

Una volta decollato il volo della China Eastern Airlines si sono attivate le telecamere per seguire la discesa dall’aereo del nuovo acquisto dello Shenhua, ma prima del calciatore, ecco finalmente rivelato in carne ed ossa Gianluigi Rossi.

 

Infine, l’ingresso trionfale di Stephan El Shaarawy, circondato dalle telecamere e accolto come un eroe dai suoi nuovi tifosi.

Il calciomercato dunque, è uguale a tutte le latitudini: anche in Cina la morbostà che accompagna le trattative e l’imminente approdo di un calciatore trovano forti analogie con il nostro contesto, anche se in questo caso a livello di spionaggio ci si è spinti forse troppo oltre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.