La Cina sta cambiando il volto del calcio, ma al contempo sta mutando anche internamente, con l’emergere di nuovi club guidati da superpotenze economiche che si affacciano alla Chinese Super League. L’anno scorso è toccato all’Hebei fortune, club fondato nel 2012, che al suo primo anno nella massima serie ha investito quasi 100 milioni di euro sul mercato portando a Qinhuangdao Lavezzi e Gervinho. Nel 2017 è la volta del Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, anche questa neopromossa e fondata nel 2012, che ha serie intenzioni di ambire a grandi traguardi, visto l’ingaggio di Witsel e l’obiettivo di Kalinic.

La prima squadra della municipalità

Risultati immagini per tianjin teda

Tianjin è una delle quattro municipalità della Cina, si situa a mezzora di treno di Pechino, sulla costa e il suo è il porto di riferimento della Cina settentrionale. Tianjin è una delle zone a più rapida crescita grazie alla sua posizione strategica sul mare e per lo status di Free Trade Zone, ovvero una di quelle province cinesi nelle quali i parametri per gli investimenti esteri sono meno stringenti (le altre FTZ si situano a Shanghai, Guangzhou e Fujian, ed entro un anno ne verranno attivate altre sette).

Negli anni sono state sviluppate zone economiche e distretti speciali per lo sviluppo, e uno di questi è il Tianjin Economic Development Area, che da il nome anche alla prima squadra della città che milita nella Chinese Super League, ovvero il Tianjin Teda, la cui proprietà è un conglomerato di società. Stiamo parlando del club che nella stagione 2009 ha accolto fra le proprie fila Damiano Tommasi, il primo italiano ad aver militato nel campionato cinese.

Il Tianjin Teda viene da annate anonime, l’ultimo campionato si è concluso al nono posto, con la salvezza conquistate nelle ultime giornate. L’unico trofeo dell’era professionistica è la FA Cup conquistata nel 2011. Parliamo di un club che milita costantemente a metà classifica, il cui picco stagionale è Jingjing derby contro gli odiati rivali del Beijing Guoan, squadra che in passato ha allenato Pacheco, attuale coach del Teda.

Il club recentemente ha ingaggiato Gudelj dall’Ajax e fra le proprie fila milita il promettente attaccante gabonese Evouna, mentre fra i cinesi spiccano i nomi degli esterni offensivi Hu Rentian (nel giro della nazionale) e Hai Jiakang.

Sun Ke e la scissione di Tianjin

Risultati immagini per tianjin sun ke

Nell’estate del 2015 si stava per compiere un trasferimento record, ovvero il passaggio di Sun Ke (esterno offensivo) dallo Jiangsu Suning (allora Jiangsu Sainty) al Tianjin Teda per 10 milioni di euro, con un ingaggio per il giocatore superiore al milione. Il trasferimento di Sun Ke sarebbe stato il più caro in assoluto per un calciatore cinese e l’intera operazione sarebbe stata finanziata dalla Quanjian Natural Medicine, lo sponsor del Tianjin Teda.

L’operazione saltò, in quanto i dirigenti del club ritenevano il tutto troppo dispendioso, giustificandosi con il fatto che l’ingaggio di Sun Ke superiore al milione, avrebbe creato invidia nei confronti degli altri calciatori cinesi. Il Tianjin Teda concluse il proprio cammino a metà classifica quell’anno, ma alla fine della stagione, la Quanjian Natural Medicine ritirò la sponsorizzazione per l’affare saltato di Sun Ke.

Nel dicembre del 2015 la Quanjian NM divenne proprietaria della seconda squadra di Tianjin, il Songjiang, ribattezzandolo in Tianjin Quanjian FC. Questa aveva concluso la stagione a metà classifica in China League One, ma da quel momento la storia cambierà radicalmente.

La scalata del Quanjian

Risultati immagini per tianjin sun ke

La Quanjian Natural Medicine è un vero e proprio colosso che investe nella cosmetica, nella R&D di medicinali e negli ospedali. La società è stata fondata nel 2004 e nel 2015 ha generato utili per $ 1.5 miliardi. La Quanjian Natural Medicine si divide nelle controllate Hospital, Herbal Medical, Medical Education Research Istitution, Commercial Education Research Istitution, con distaccamenti nelle province di Pechino, Liaoning, Jiangsu, Hebei, Shandong, Hunan, Sichuan e Guangdong.

L’ingresso nel mondo del calcio è subito scoppiettante, e il Tianjin Quanjian spende nel calciomercato invernale per la stagione 2016 oltre 40M di euro, portando dal Brasile Luis Fabiano, Jadson e il giovanissimo Geuvanio, mentre i nuovi innesti cinesi provengono dalla Chinese Super League, e non poteva certo mancare fra questi Sun Ke.

Con la guida di Vanderlai Luxemburgo, il Tianjin Quanjian parte alla grande, ma una interna guerra culturale fra lo staff brasiliano e quello cinese comporta la definitiva rottura del rapporto data la drastica situazione in classifica. Fabio Cannavaro subentra alla tredicesima giornata e riesce nell’impresa di conquistare 43 punti sui 52 disponibili, portando il club di Tianjin alla conquista della promozione assieme al Guizhou Zhicheng.

Le ambizioni per la prima stagione in Chinese Super League sono altissime, la squadra si sta rafforzando con gli approdi di Kwon dall’Al Ahli e Witsel dallo Zenit. Per poter compiere il salto di qualità servirà un attaccante e rafforzare l’ossatura cinese, ma per realizzare questo, i capitali sono illimitati. L’obiettivo realistico è quello di poter conquistare un posto in Champions League, ma soprattutto di potersi affermare come prima squadra della municipalità.

Un altro derby del Nord, fra il Teda e il nuovo che avanza, il Quanjian, nel segno del giocatore della discordia Sun Ke. Nel 2017 vedremo da che parte penderà l’ago della bilancia di Tianjin, in un altro derby del nord che si prospetta essere carico di tensione.